Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

PATRIZIA CAVALLI

Patrizia Cavalli

Queer Portraits, di Paola Monasterolo

10: Patrizia Cavalli

patrizia_cavalli

Patrizia Cavalli

Chi è

Patrizia Cavalli nasce a Todi nel 1947. Si laurea discutendo una tesi sull’estetica musicale, sceglie poi di consacrarsi alla poesia. Per Einaudi ha tradotto Il sogno di una notte di mezza estate e Otello di Shakespeare, nonché Anfitrione di Molière. I suoi versi sono lievi lievi e il suo allegro disincanto nel raccontare le cose della vita l’avvicina discreta a Penna. Come lui, oggi vive a Roma dove a volte la si può incontrare a un tavolino, – scrive Penso che forse a forza di pensarti / potrò dimenticarti, amore mio –  tra il fumo di una sigaretta e un bicchier di vino. 

 

 [Federico Boccaccini]

 

Che c’è di Patrizia Cavalli in Italia?

Einaudi dall’inizio, a cui si è aggiunta nottetempo e più recentemente Voland, Patrizia Cavalli è presente nei cataloghi e nelle librerie con molte sue raccolte originali e con l’antologia Poesia 1974 – 1992 che le fece Einaudi ormai vent’anni fa. Nel 2013 è uscita, nella “Collezione di poesia”, Datura.

[FN]

patrizia_cavalli

 

Patrizia Cavalli

Queer Portraits, di Paola Monasterolo

10: Patrizia Cavalli

-feat. Federico Boccaccini-

Queer Portraits, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post