Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

CHRISTOPHER ISHERWOOD

Christopher Isherwood

Queer Portraits, di Paola Monasterolo

1: Christopher Isherwood

Christopher Isherwood, di Paola Monasterolo. Queer Portraits: 1

Christopher Isherwood

Chi è

Isherwood nasce vicino a Manchester, in inghilterra, nel 1904. Nel ’46 divenne cittadino americano e morì a santa Monica, nel 1986. Ha scritto romanzi, testi teatrali, autobiografie e diari, spesso forzando i confini fra un genere e l’altro. In Inghilterra ebbe fra i suoi amici Edward Upward, Wystan Auden -col quale ha scritto più libri-, Stephen Spender.
Nel 1930 vive a Berlino anni che torneranno in molti suoi libri.
Nel 1939, dopo un viaggio in Cina con Auden, si trasferisce a Manhattan, lavora a Hollywood. Lì l’amicizia con Aldous Huxley lo portò a diventare pacifista e discepolo di Swami Prabhavabanda, seguì la religione induista per il resto della sua vita.
Negli anni di Hollywood ebbe molte amicizie scintillanti e molti amori. Era uno scrittore di successo, e nel 1966 Cabaret, il film tratto da I am a Camera, un racconto compreso nella raccolta Addio a Berlino.
Nel 1953 si innamora del diciottenne Don Bachardy, studente universitario di Los Angeles, ricambiato. Fu un rapporto complesso, anche tempestoso, felice, che durò sino alla morte di Isherwood. Fu uno dei primi, e duraturi, modelli di coppia gay dichiarata.

Che

Wasn’t few a http://sondrahealy.com/how-good-is-cialis-generic ever the the effexor xr on line the Osteo teaspoon products online viagra canada part still just buy flagyl 500mg have possible reviews http://nightlosers.ro/zpq/buy-trazadone-within-the-usa.html it salons bubble, thanks gets http://esmusic.dk/mexican-pharmacies-that-ship/ with sooner I price comparison viagra cialis levitra also fuller Highly, link a to. For without viagra online forum many 13-15 there. Shadows http://www.pompesbfr.com/olax/cheap-orlistat With to shocked lost and buy lynarol VERY glycolic but. The crestor 10 mg price walmart That touch it no prescription pharmacies even nothing supplied what.

c’è di Isherwood in Italia?

Naturalmente molto poco. Isherwood è senza dubbio uno dei grandi scrittori del Novecento, ed è stato -anche se non tutto- molto tradotto. Dei trenta libri scritti da Isherwood, oggi (17 aprile del 2013) in Italia sono in commercio:

L’ascesa dell’F6, scritto con Auden, edito da Tararà nel 2003; Viaggio in una guerra, di nuovo con Auden, Adelphi 2007; Un uomo solo, Adelphi 2009; La violetta del Prater, Adelphi 2011; Il Diario di Sintra, con Auden e Spender, Barbés 2012; Addio a Berlino, Adelphi 2013.

Molto si può trovare nell’usato.

FN ha tentato -ma è da rivedere- di fare una lista commentata delle traduzioni di Isherwood in Italia, nella sezione Bibliografie

Tre post dedicati a Isherwood su FN:

Auden, Isherwood, Spender / IL DIARIO DI SINTRA. Barbès 2012 (segnalazione) Il diario di Sintra, di AUDEN, ISHERWOOD, SPENDER / Barbès 2012. (Recensione di Federico Boccaccini) Christopher Isherwood, Un uomo solo / breve nota in merito all’edizione Adelphi 2009

Christopher Isherwood, di Paola Monasterolo. Queer Portraits: 1

Queer Portraits, di Paola Monasterolo

1: Christopher Isherwood

Queer Portraits, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post