Non starò a raccontarvi delle storie

Menu

65, by-bye

FN_Summer_love_2Questa fotografia sarebbe dovuta essere nella pagina precedente, senza dubbio fa parte della serie di scatti eseguiti a Dave che chiudevano la pagina.

Ce n’è, là, infatti, una gemella: qui è Milo nella barchetta, là André. La didascalia forse allude alla bizzarria della sua presenza qua. Bizzarria per lo stile compositivo che sinora sempre sembra sovrintendere alla costruzione dell’album, dove ogni pagina è chiusa in sé, composta attorno a un nucleo riconoscibile e spesso indicato da una didascalia; per questa fotografia è poi particolarmente evidente la sua collocazione eccentrica: scattata nella natura, testimone di un momento di gioco e di racconto di André e Milo e dei loro giorni estivi insieme, sta -estranea anche nel formato e nella carta- in una pagina di ambito familiare. Forse qui l’ironia di Milo nel porre a didascalia un saluto, pur nella forma strana che ha scelto (un errore? forse, anche se la mancanza della correzione solleva dei dubbi. C’è un’intenzione di fare un gioco di parole su by e bye, “dal saluto”? Ipotesi ardita, ma i giochi di parole che usa Milo nelle didascalie, spesso un po’ tortuosi e quasi mai immediatamente efficaci potrebbero lasciarlo pensare.)

La presenza incongrua di questa fotografia in questa pagina può suonare anche -e la didascalia ironicamente confermerebbe- come una sorta di presidio, di baluardo, di difesa o sentinella posta a una pagina che al momento stesso in cui viene composta appare agli occhi -di Milo?- troppo forte nei suoi toni familiari, nelle pose borghesi di André e Milo, ripresi come personaggi in scena, fortemente inautentici confronto alle fotografie delle pagine precedenti. Il saluto della didascalia e la stessa presenza della fotografia sarebbero quindi un memento, un àncora alla rappresentazione di sé faticosamente costruita sino a questa pagina.

Che fai qui? -Vado di là.

 

 

SUMMER_LOVE_NOVARO_65

 

Summer Love, gli ultimi post.
FN, tutti gli ultimi post